ARTICOLO A CURA DELLA SOCIA MARIA ANGELA MERAVIGLIA