PLANETARY DANCE

 

38° PLANETARY DANCE

(DANZA PLANETARIA)

 

17 GIUGNO 2018 ORE 18,30 AL PARCO RAVIZZA, Viale Giovanni Brahms, MILANO

 

La Danza Planetaria è un rito annuale, un rito di guarigione e di rinascita della comunità, un invito a tutti nel mondo ad unirsi alla danza per la pace all’interno delle proprie comunità e per la pace con la Terra. La Danza Planetaria unisce donne e uomini di tutte le età e capacità in un meraviglioso setting per ‘danzare per uno scopo’, così come nelle culture ancestrali si danzava per un raccolto abbondante, una buona caccia, un matrimonio felice.

La creatrice e promotrice di PLANETARY DANCE è Anna Halprin, danzatrice moderna che fondò nel 1978 in California il “Tamalpa Institute”, dove al centro si esplora la “saggezza del corpo” e la sua capacità di auto guarigione.

Per la Halprin la danza non è solo una professione,con il passare degli anni il movimento si è trasformato in una specie di meccanismo di sopravvivenza, un modo per trovare risposta agli interrogativi dell’esistenza. “L’uomo si è sempre servito di forme di danza per sondare il mistero della vita”, afferma la Halprin.

Considerata da molti l’apoteosi della danza del dopoguerra, la ribelle leggendaria che ha aperto una breccia al movimento avanguardistico, ha portato sui palcoscenici di tutto il mondo una danza di sfida, a dispetto di ogni convenzione vigente. È stata tra le prime a mandare in scena artisti nudi (rischiando di essere arrestata); la prima – all’indomani degli scontri razziali di Los Angeles nel 1965 – a fondare una compagnia di danza multiculturale, dove bianchi e neri si ritrovavano nel movimento; la prima a raggruppare un corpo di ballo unicamente con artisti sieropositivi.

“Anna ha sondato e rivoluzionato i cardini della danza”, spiega Janice Ross, professoressa di teatro all’Università di Stanford, tra le biografe più autorevoli dell’artista che, lungo il corso della sua lunga vita “Si chiedeva chi potesse ballare, che aspetto dovesse avere la danza, dove potesse essere rappresentata”.

Anna balla da quando aveva quattro anni e spesso si sentiva emarginata perchè ebrea

“Per tutta la vita ho cercato una danza che mi rapisse così profondamente come la preghiera aveva rapito mio nonno allora”, riflette la Halprin. “Ai miei occhi sembrava Dio, e così ho pensato che Dio fosse un ballerino”.

(Fonte Step by step)

La Danza Planetaria è una danza partecipativa più che una performance teatrale. Il suo centro è la Earth Run (Corsa della Terra) creata negli anni 1980 in California da Anna Halprin* e suo marito Lawrence Halprin* , una danza semplice in cui tutti possono esprimersi. I partecipanti sono invitati a correre, camminare o semplicemente stare fermi all’interno di una serie di cerchi (concentrici), creando un mandala movibile. Muovendosi al ritmo regolare dei tamburi, diventiamo un unico corpo. Ogni passo sulla Terra diviene una preghiera di guarigione.

Nel mese di giugno sarà praticata in quasi tutto il mondo tra cui gli Stati Uniti dove è nata , Europa, Australia, Asia, and Africa.

www.theplanetarydance.org

 

  • * Anna è danzatrice e coreografa, utilizza la danza come forma rituale       e di guarigione
  • * Lawrence architetto paesaggista personalità di spicco nella corrente New Bauhaus di Chicago

A cura di Anna Kyria DeAntoni Danzamovimentoterapeuta APID , co-fondatrice di arci solariateatrodanza, allieva di Anna Halprin e Tamalpa Institute sin dal 1992

ufficialmente autorizzata

kyriale69@yahoo.it

con la collaborazione e il patrocinio di

www.danzaterapiasarabanda.it

www.apid.it

www.theplanetarydance.org

 

#PLANETARYDANCE