TERAPIE PSICOCORPOREE AD INDIRIZZO ARTISTICO: che la legge sia applicata.

 

Riceviamo e giriamo.

 

GRUPPO PROMOTORE INTERDISCIPLINARE

Terapie Psicocorporee ad Indirizzo Artistico

 

Il GPI , Gruppo Promotore Interdisciplinare , esprimendo i sentimenti di migliaia

di operatori delle terapie psicocorporee ad indirizzo artistico e di tutte le professioni

sociosanitarie interessate , si rivolge alle istituzioni , alla cittadinanza , alle forze politiche

e sociali , alle fonti di comunicazione , della tutela della salute e della cultura al fine di

sensibilizzare le autorità preposte e la pubblica opinione a sostenere la richiesta di

applicazione dell’art.5 della legge 3 gennaio 2018 riguardante l’attivazione dell’area

sociosanitaria delle professioni.

A tale scopo propone una serie di iniziative di sollecitazione e tra queste la petizione

online :-

 

https://www.change.org/p/ministro-salute-giulia-grillo-attivare-l-area-delle-professioni-sociosanitarie-applicare-l-art-5-della-legge-3-del-2018?recruiter=35634706&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=psf_combo_share_initial.pacific_post_sap_share_gmail_abi.gmail_abi&utm_term=triggered&recruited_by_id=1ec8b480-1e97-0130-33ec-38ac6f16d25f&utm_content=fht-14273944-it-it%3Av2&fbclid=IwAR2ez-jXLpzGUWOjUOkiWseefBEP83x19ttMEJ-OwZ1uf9dvmW5StIUa6o8

 

A tutt’oggi questa area è stata istituita nell’art.5 della legge 3 dell’11 gennaio 2018, con

giusta intuizione del legislatore in un settore, quale quello sociosanitario, ad elevata

espansione per l’attuale quadro demografico e quello epidemiologico e in forza della

mutata denominazione del nome del Ministero da “della Sanità” a della Salute che ha

espanso la mission del Dicastero in un spettro di intervento e di competenza che va oltre

la concezione di ambito sanitario in senso stretto ed ora aderente al concetto di salute,

proprio dell’OMS e del diritto sancito dall’art.32 della Costituzione Repubblicana.

 

E’ bene ricordare , altresì, che alcune figure professionali sono state inserite per rivedere

le criticità di alcuni profili, quali l’Operatore Socio Sanitario , il doppio canale formativo

universitario dell’educatore professionale in sanità e di quello nel sociale o l’incongruo

inquadramento nel ruolo tecnico di alcune professioni quali l’assistente sociale ed il

sociologo che ne limita e circoscrive le potenzialità operative.

 

Ma l’attivazione di quest’area offre una legittimazione più adeguata a quelle professioni 

non riconosciute ancora nel SSN, in particolare nell’area dell’integrazione sociosanitaria,

ma ritenute utili ed efficaci per il piano terapeutico, presenti in presidi sociosanitari

pubblici e privati, ad iniziare dalle terapie psicocorporee ad indirizzo artistico.

 

Per quanto sopra esposto è estremamente necessario per migliaia di operatori , utenti e

familiari che il Ministero della Salute Ministero attivi tutte le necessarie procedure per dar

corso all’attuazione dell’area sociosanitaria delle professioni.

Per il GPI Gruppo Promotore Interdisciplinare

Rolando P. Mancini musicoterapista , portavoce

Mila Sanna , Psicologa , Psicoterapeuta

Simonetta Ottone , Danzamovimentoterapeuta

 

Roma li , 22-2-2019